MACCHINE DA CAFFÈ PER CAFFÈ IN POLVERE

MACCHINE DA CAFFÈ IN CIALDE DI CARTA

macchine da caffè per caffè in polvere

Cosa sono le macchine da caffè per caffè in polvere?

Sono delle macchine elettriche che permettono la preparazione del caffè in modo automatico.
Le prime macchine da caffè in polvere sono apparse sul mercato internazionale già nei primi del ‘900, naturalmente erano poco utilizzate perché molto care. A partire dal dopoguerra la loro diffusione ha preso sempre più piede. All’inizio la si trovava solo nei bar ma poi, con il boom economico, è diventata un elettrodomestico presente in quasi ogni casa.

macchina da caffè per caffè in polvere

Le macchine da caffè per caffè in polvere sono composte da:

  • una caldaia nella quale viene posta l’acqua;
  • una resistenza elettrica che provvede al riscaldamento dell’acqua;
  • una o più bocchette di erogazione dalle quali uscirà il caffè pronto;
  • un’asta per erogare il vapore, per scaldare latte o acqua per permettere anche la preparazione di cappuccini o te;
  • un cassetto alla base delle bocchette di erogazione che raccoglie gli esuberi di caffè;
  • un elettro pompa;
  • un manometro per misurare la pressione dell’acqua;
  • un sistema per controllare la temperatura;
  • sistemi elettrici ed elettronici al suo interno.

Nella estremità superiore della macchina da caffè in polvere, solitamente vi è posto un ripiano riscaldato sul quale appoggiare le tazzine da caffè, che in questo modo saranno calde e pronte all’uso. Il rivestimento esterno può variare. Si possono trovare macchine con rivestimenti sia in plastica che in alluminio, in base al costo dell’elettrodomestico.

In questo articolo andremo a spiegare tutti i vari vantaggi, consigli, l’utilizzo, la pulizia di questi elettrodomestici che sicuramente hanno stravolto il mondo del caffè perché riescono nel giro di pochi secondi ad erogare un caffè di alta qualità, in semplici passaggi e ad un prezzo accessibile a tutti.

 

MACCHINE DA CAFFÈ IN POLVERE

4 vantaggi delle macchine da caffè in polvere

Per ottenere un espresso intenso e cremoso, l’utilizzo del caffè in polvere è altamente consigliato, in pratica è come se stessimo utilizzando una normalissima moka e in questo modo si privilegiano, la praticità e il risparmio.
I vantaggi di una macchina da caffè in polvere rispetto ad una a cialde o in capsule sono:
 
#1. prezzo: questi apparecchi infatti vengono venduti a prezzi assai inferiore rispetto alle altre tipologie (capsule e cialde).
 
#2. gusto del caffè: utilizzando il caffè in polvere infatti si riesce ad estrapolare al meglio l’aroma ed è proprio come bere un caffè dal bar direttamente da casa propria.
 
#3 pochi rifiuti: utilizzando questa tipologia di macchinario non vengono prodotti rifiuti, ma solo ed esclusivamente residui di caffè che possono essere smaltiti nell’umido, a differenza ad esempio delle capsule che sono inquinanti.
 
#4 libertà di scelta del caffè: il caffè in polvere può essere scelto tra qualunque marca caffè presente sul mercato, in quanto non vincola in alcun modo l’utilizzo di prodotti compatibili con il macchinario.
 
Grazie a tutti questi vantaggi le macchine da caffè in polvere sono in continua competizione con le macchine da caffè in cialde e le macchine da caffè in capsule. I vantaggi descritti come avete potuto notare sono davvero notevoli e i contro sono davvero inesistenti se non che ogni tre/quattro mesi bisogna eseguire una pulizia dell’elettrodomestico che può risultare leggermente complicata la prima volta che la si effettua.
 
Ciononostante possiamo sicuramente dire che la polvere è un ottimo modo per poter ottenere un caffè dal gusto davvero unico.
La praticità con la quale è possibile preparare un’eccellente caffè in poco tempo ha fatto in modo che questi elettrodomestici siano diventati sempre più presenti nelle case degli italiani.

Utilizzo di una macchina da caffè in polvere

Per poter preparare un ottimo caffè mediante l’utilizzo della macchina da caffè in polvere, ci sono alcuni passaggi da considerare. In primis è necessario verificare che la nostra macchina da caffè sia di una buona/ottima qualità. Il passo successivo consiste nella scelta del caffè macinato, che dovrà essere anch’esso di ottima qualità. L’acquisto può essere fatto nel negozio di fiducia, al supermercato oppure presso una torrefazione chiedendo consiglio al personale più esperto.

I tipi di caffè macinati in commercio sono diversi. Possiamo trovare caffè più o meno forte e con gusto più o meno intenso, con note più amare o più delicate. La consigliata è una miscela di caffè arabica e robusta che permette di preparare un caffè più delicato e meno amaro.

Altra cosa importante è il tipo di macinatura del caffè. La macinatura indispensabile per un caffè espresso deve essere finissima. Quindi, sarà necessario verificare, qualora lo acquistassimo in un supermercato, che ci sia l’indicazione “adatto per macchine da caffè espresso”.

 

Al primo posto però è sostanziale che la macchina da caffè sia sempre pulita e in ordine con acqua pulita e fresca e non stagnante. Che i filtri siano puliti con regolarità così come le bocchette di erogazione del caffè non presentino ristagni sgradevoli e antigienici.

A questo punto, accendere la macchina da caffè e attendere che raggiunga la giusta temperatura e che tutto il circuito si riscaldi. Quindi inserire nel portafiltro la giusta dose di caffè che dovrebbe essere intorno ai 7 grammi per ogni persona

Spesso in dotazione, per aiutare questo passaggio, ci sono dei misurini che facilitano l’operazione. Ora il caffè dovrà essere livellato è pressato con l’aiuto di un apposito attrezzo. Inserire il portafiltro nell’apposito incavo della macchina da caffè in polvere e girare con forza verso destra. Schiacciare il pulsante e il caffè comincerà a scendere nella tazzina posizionata sotto l’erogatore. La quantità di caffè verrà misurata in base al tempo di erogazione, si otterranno cosi caffè lunghi o ristretti. In genere l’erogazione avviene in media ad un ml al secondo.

MACCHINE DA CAFFÈ MACINATO

4 consigli per l’acquisto di una macchina da caffè in polvere.

Come sempre accade la macchina migliore da acquistare è quella che si adatta meglio alle proprie esigenze. Quella che utilizza il caffè in polvere è consigliabile nel caso non si voglia rinunciare al gusto e alla possibilità di scelta del caffè in polvere.
Esistono due tipologie di queste macchine essenzialmente:

1. La prima ha il braccio amovibile come quello dei bar, in grado di poter essere tolto per riporci il caffe per poi riporlo pronto all’erogazione del caffè.

2. Ci sono macchine manuali che permettono la quantità di caffè da erogare ed altre che fanno impostare una misura (corto o lungo), ed erogano il caffè in base alla scelta effettuata.

3. Esistono poi delle macchine da caffè in polvere super automatiche che sono in grado di trasformare il chicco di caffè direttamente nella tazzina, semplicemente premendo un pulsante.

Per poter scegliere quale è il macchinario che più si adatta tra quelli sopra elencati bisogna tenere conto di diversi fattori. E’ infatti necessario valutare le specifiche di ogni macchina, e compararle a quelle che sono le esigenze e l’utilizzo che andremmo a fare di questo elettrodomestico.
Le specifiche che influiscono nella scelta della miglior macchina da caffè in capsule sono sicuramente la praticità d’uso, il consumo e la qualità del caffè.
Un altro elemento fondamentale è sicuramente quello del costo del prodotto.
Dunque potremmo riassumere i fattori da tenere presente prima di acquistare una macchina da caffè sono i seguenti:

#1. costo: naturalmente è bene tenere conto del prezzo in base a quelli che sono i soldi che si vogliono investire nel prodotto, ma il costo riguarda non solo l’acquisto dell’elettrodomestico bisogna tener conto anche il costo della quantità di caffè in polvere da acquistare, duqnue, fare una media di quanti caffè consumerete settimanalmente per avere una stima della vostra spesa settimanale di caffè.

#2. consumi: i consumi sono molto importante perché vanno ad incidere sulla bolletta, e soprattutto sono importanti per le persone che desiderano avere una macchinetta per caffè che non sia troppo “inquinante”.

#3. utilizzo: valutare l’utilizzo è forse una delle cose più importanti da tenere conto quando si acquista una macchina per il caffè in polvere. Se, infatti, dovete acquistarla per utilizzo domestico potrete prendere una macchina per caffè qualunque se invece a differenza dovete comprare una macchina per il caffè per una bar, una mensa o comunque per un posto dove la quantità di caffè da erogare è di gran lunga superiore, è meglio scegliere modelli in grado di rispettare queste caratteristiche in modo da non dover incorrere in problematiche successive all’acquisto.

#4. Ingombro: le misure sono importanti per capire se lo spazio dove vorremmo riporre la macchina da caffè abbia sufficiente spazio per poterla contenere e in caso si tratti di una mensola è sempre bene controllare il peso per capire se è in grado di reggerla o meno.

Pulizia di una macchina da caffè in polvere

Esistono diversi parametri sulle caratteristiche più importanti da considerare quando si decide di acquistare una macchinetta da caffè in polvere. Innanzitutto bisogna tenere conto dei materiali, infatti è consigliabile acquistare una macchina di un marchio che garantisca la qualità delle materie prime utilizzate. Ovviamente tale scelta comporta un maggiore sborso di soldi iniziale ma permette di acquistare un prodotto di qualità e in grado di durare nel tempo e che avrà meno possibilità di guastarsi rispetto a quello che utilizzano materiali scadenti. La caldaia deve essere realizzata in alluminio oppure in acciaio, in modo da poter sostenere le alte temperature, e anche la scocca deve essere preferibilmente realizzata con l’acciaio inossidabile. Un’altra cosa da tenere in considerazione è la pressione della pompa. Una pressione troppo bassa della pompa non permette di preparare un caffè che sia intenso e dall’aroma corposo. Per ottenere un caffè intenso e dall’ottimo aroma è necessaria una pressione minima di circa 15 bar. Tale pressione garantisce in risultato soddisfacente. L’ultimo elemento da tenere in considerazione quando si acquista una macchina da caffè in polvere è la caldaia. Infatti, la caldaia deve sempre essere riempita regolarmente, scaldandosi alza la temperatura dell’acqua che poi filtrerà su caffè producendo l’espresso. Le caldaie possono essere realizzare o in alluminio o in acciaio. Le caldaie in alluminio impiegano meno tempo per raggiungere la temperature necessaria, permettendo di preparare un caffè in pochi minuti senza una lunga attesa prima dell’erogazione. Le caldaie in acciaio invece hanno tempi più lunghi per scaldarsi, però sono più solide e resistenti e hanno di conseguenza una vita più lunga e impediscono meglio di quelle in alluminio della formazione del calcare.

 

La pulizia delle macchine da caffè è indispensabile per ottenere un buon gusto del proprio caffè, in quanto il suo gusto dipende anche da una buona pulizia della macchina. Ci possono essere diversi metodi per la pulizia. Le varie operazioni di pulizia sono valide per tutti i diversi modelli di macchine presenti sul mercato.
Inizialmente è necessario spegnere l’elettrodomestico e rimuovere il filtro anti-calcare e il serbatoio dell’acqua. Una volta effettuata questa operazione è possibile lavare tutti i componenti smontabili con acqua corrente eliminando in questo modo tutti gli eventuali residui di caffè. Una volta puliti tutti i componenti si può passare alla pulizia della scocca vera e propria utilizzando un panno intriso di acqua e del sapone di Marsiglia sciolto in acqua tiepida. Una volta terminato il lavaggio, si può asciugare il tutto con uno straccio in modo da poter così rimontare immediatamente i vari componenti e riutilizzare la macchina per caffè. 

Le macchine da caffè in polvere hanno il difetto di produrre molto calcare per eliminare il calcare è necessario utilizzare uno specifico prodotto decalcificante che a volte può essere dato in dotazione con l’elettrodomestico durante l’acquisto. Oltre all’utilizzo di queste specifiche pastiglie, utilizzate per la pulizia del calcare, è possibile eliminare i residui con metodi così detti casalinghi. I metodi più utilizzati sono l’acido citrico e l’aceto. Il procedimento per l’utilizzo dell’acido citrico (si trova facilmente in farmacia erboristeria e anche online) prevede lo scioglimento dell’acido nell’acqua e l’introduzione nel serbatoio dell’acqua della macchina per il caffè. Una volta riempito il serbatoio va azionata l’erogazione della macchina del caffè per una ventina di secondi, questa operazione va ripetuta almeno quattro volte ogni 15 minuti. L’utilizzo dell’aceto invece prevede l’inserimento di mezzo litro di aceto puro non diluito nella vaschetta dell’acqua del macchinario. Dopo aver inserito l’aceto, accendere la macchina e far fuori-uscire tutto l’aceto. Questa operazione va poi in seguito ripetuta con l’altro mezzo litro di aceto puro. Infine eseguire un’erogazione con un’acqua tiepida che andrà a sciacquare i residui di aceto presenti nei circuiti. E’ sconsigliato l’utilizzo del bicarbonato come decalcificante in quanto non agisce in alcun modo sulla rimozione del calcare. Per prevenire il formarsi del calcare, uno dei principali metodi per prevenire il caffè, dovuto soprattutto alla “durezza” dell’acqua è quello di utilizzare sostanze che addolciscono l’acqua come ad esempio i carboni attivi.
Questi elettrodomestici sono dotati in automatico di un lavaggio che avviene ad ogni caffè preparato, infatti la pulizia va in base all’utilizzo del macchinario, se viene utilizzato costantemente più volte al giorno è consigliabile effettuare queste operazioni almeno una volta ogni tre mesi.
In questo modo potrete preservare al meglio la vostra macchina da caffè in polvere affinché possa durare nel tempo senza dover ricorrere a eventuali guasti o malfunzionamenti.
La pulizia preventiva e sicuramente meglio di quella curativa. In molti macchinari è presente un tasto o un allarme che avvisa quando è necessario avviare l’operazione di decalcificazione o altre pulizie straordinarie. In ogni caso, un consiglio, è sempre quello di leggere il manuale delle istruzioni alla voce pulizia, in modo da poter avere un quadro completo di come va trattato il macchinario. Prevenire è sempre meglio che curare! Dunque la pulizia è davvero una parte fondamentale e che sicuramente non va trascurata quando si utilizzano questi elettrodomestici.

 

Principali marchi di macchine del caffè in polvere

Per chi ha deciso di acquistare una macchina da caffè manuale vi sono tre brand che si impongono su tutti gli altri per la commercializzazione di questo particolare tipo di elettrodomestico: Gaggia, Ariete e Lelit. In base alla fascia di prezzo, alle performance e alle funzioni presenti questi tre brand presentano le migliori macchina da caffè per caffè in polvere. 

Il marchio Gaggia è uno storico brand italiano che fin dal 1895 produce e commercializza macchina da caffè manuali, automatiche e professionali in materiali di altissima qualità che assicurano ottime prestazioni .Il modello più innovativo e performante del noto brand Gaggia è la macchina da caffè manuale Gaggia Classic RI9403/11 che presenta un design vintage dalle linee semplici ed essenziali con scocca in acciaio inox e componenti in ottone per assicurare un caffè dal gusto raffinato e deciso. La Gaggia Classic RI9403/11 è dotata di un comodo portafiltro non pressurizzato in ottone cromato per preparare caffè della stessa qualità di quelli preparati al bar. La pressione della pompa è di 15 Bar e può erogare ben due caffè alla volta, inoltre il contenitore dell’acqua ha una capienza di 2,5 litri. 

Il brand Ariete produce piccoli elettrodomestici di ottima qualità ad un prezzo davvero conveniente e le sue macchine da caffè manuali si caratterizzano per un design accattivante e per la semplicità di utilizzo. La migliore macchina per caffè in polvere di Ariete è la Cafè Retrò Rossa, che presenta un look vintage con scocca in acciaio smaltato di colore rosso. Sul pannello di controllo, oltre ai classici comandi è presente anche un manometro analogico che rileva lo stato di funzionamento della macchina e indica la temperatura ottimale per erogare il caffè. Il brand Lelit non è molto conosciuto ma è una delle migliori aziende italiane produttrici di macchine per caffè manuali sia per uso domestico che per uso professionale. I

l top per chi vuole un caffè perfetto è la macchina per caffè in polvere Lelit PL042EM con macinacaffè integrato, ha un costo relativamente più alto rispetto agli altri modelli ma assicura prestazioni quasi professionali. La Lelit PL042EM è dotata di filtro per una o due tazze, vano scalda tazze, il contenitore ha una capienza di 2,7 litri, di un manometro per controllare l’erogazione del caffè e un pressacaffè incorporato. Il macinacaffè integrato vi permette di utilizzare caffè anche caffè in grani.

CONCLUSIONI

Come si è potuto constatare le macchine da caffè in polvere sono davvero un ottimo modo per poter degustare caffè di ottima qualità e ad un prezzo accessibile a tutti. Inoltre sono sempre molte le offerte presentate dai vari negozi o stand che si trovano in giro per i centri commerciali.

Questi elettrodomestici sono l’ideale per chi vuole fare colazione con un caffè eccellente.
In conclusione possiamo sicuramente dire che l’invenzione della macchina da caffè in polvere ha contribuito l’evoluzione di bar e sale da caffè. Milioni di persone ogni mattina infatti iniziano la loro giornata sorseggiando caffè e accompagnano anche il proseguimento con “pause caffè” durante l’arco dell’intera giornata.

Questa invenzione ha dato la possibilità di replicare il caffè del bar anche a casa propria è contemporaneamente di poter scegliere il caffè in base a quelli che sono i nostri gusti preferiti.

Chiudi il menu